iluoghidelcuore-FAI

sabato 30 giugno 2012



Oggi, 30 giugno 2012,  che malinconia! Il contratto juventino di Alex Del Piero scade e finisce un'era per la Vecchia Signora del calcio italiano, per noi tifosi e per tutti gli amanti del calcio, quello bello, scintillante, emozionante non aggressivo ma brillante.
Insieme ad Alex del Piero sono cresciuta, ricordo quando la Juventus cedette Roberto Baggio esaltando Alex come nuovo punto di riferimento. Si sà come siamo poco abituati ai cambiamenti sbottai subito in un : e che ce ne facciamo di sto Del Piero, è giovane, senza esperienza. Banale errore fu il mio, dopo sarebbe stato ribattezzato, dal suo più grande tifoso,  il Pinturicchio.
Si, le sue sono spennellate di un gran pittore mosse dal genio, dal'estro che in pochi sanno tramutare in una grande emozione. 
Oggi sono dispiaciuta, ma mi rallegro pensando che ho tifato, sostenuto, gioito  per un campione, per un uomo che rimarrà nella storia del calcio italiano. Arrivederci Alex Del Piero e sempre forza Juve!
Rosalba

martedì 22 maggio 2012



LA BUROCRAZIA BLOCCA I FONDI DEGLI ARTISTI PER L'AQUILA

Dopo il sisma in Abruzzo di tre anni fa, molti artisti italiani vollero dare il proprio sostegno alle popolazioni colpite. Jovanotti, Giuliano Sangiorgi e Mauro Pagani, con altri cinquantatré cantanti, incisero il brano Domani, con cui raccolsero 1 milione 200 mila euro da destinare alla ricostruzione del Conservatorio dell'Aquila.

Oggi quei fondi sono ancora fermi al Ministero dei Beni culturali. Dopo aver fatto sentire la sua voce (di protesta) anche al ministro Fabrizio Barca, Jovanotti ha scritto su Facebook: "Il Ministero ha avuto il merito di non aver intaccato di un solo euro la cifra. In questi giorni dovrebbe avvenire lo sblocco della situazione".

Destino simile per i soldi raccolti da Laura Pausini, Fiorella Mannoia, Gianna Nannini, Elisa e Giorgia con il concerto Amiche per l'Abruzzo. Una parte di quel denaro doveva servire a ristrutturare una scuola elementare. È ancora tutto fermo. 



(andrea andrei-Venerdì di Repubblica 20 aprile 2012)